Il saganaki è il mezzeh greco per un aperitivo gustoso.

Il saganaki è tra i mezzeh del Mediterraneo levantino uno dei più appetitosi e più semplici da preparare. Qui a Serifos, nelle Cicladi, dove ancora mi trovo per profittare della mia primavera anticipata, apre qualunque pranzo o cena nelle taverne tradizionali.

Il saganaki si tratta di fette di formaggio di pecora o capra, tagliate spesse un centimetro o poco più, che vengono leggermente infarinate e dorate in padella con olio extra vergine di oliva. Si possono condire a proprio gusto con una spolverata di erbe fresche profumate, pepe nero macinato, semi di sesamo tostati ma assolutamente non può mancare il succo di limone che rende più fresco il sapore deciso e sapido del formaggio passato in padella.

Qui sull’isola si usano diversi formaggi tradizionali come il graviera, kefalograviera o kefalotyri, formaggi che nella consistenza ricordano il nostro pecorino di media stagionatura o anche il provolone dolce. C’è chi lo prepara anche con la feta, che fonde meno e mantiene meglio la forma, in un padellino di ghisa rotondo dal fondo concavo che raccoglie il poco olio che serve per dorare le due facce della fetta. 

Per prepararlo, dopo aver bagnato e infine infarinato il formaggio, usa una padellina antiaderente piccola e cuoci un paio di fette di pecorino alla volta. Lascia cuocere le fette su un lato, senza muoverle troppo, girale sottosopra  e servile subito. Dovresti ottenere un formaggio molto caldo e morbido, avvolto da una pellicola dorata e croccante di formaggio fuso e farina.

Lo servono semplicemente così, senza alcun accompagnamento, ma sicuramente si sposa perfettamente a un altro mezzeh fondamentale che è la horta: un mix di erbe spontanee dell’isola che vengono lessate e ripassate in padella olio alio e limone.

Accompagnato da una insalata fresca e un po’ di pomodorini, può essere un ottimo piatto unico vegetariano da servire a un pranzo veloce, o a un aperitivo super goloso!

Ingredienti per 4 persone:
4 fette di pecorino media stagionatura spesse 1 cm
3 cucchiai farina 0
1 cucchiaio pane grattugiato fine
Qb olio extra vergine di oliva
+
Prezzemolo tritato
Semi di sesamo tostati
Pepe nero
Scorza e succo di limone

Immergi le fette di pecorino in una ciotola di acqua e lasciale in ammollo per 10 minuti. Nel frattempo mescola la farina e il pane grattugiato in un piatto piano.

Prendi le fette di formaggio dall’acqua e passale velocemente nella farina in modo da asciugare tutta l’umidità e mettile da parte. Versa pochissimo olio di oliva, tanto da ungere il fondo di una padella antiaderente, e mettilo su una fiamma media.

Non appena l’olio sarà caldo metti le fette di formaggio in padella, falle cuocere un minuto per lato fino a ottenere un colore dorato, senza fondere troppo il pecorino, e sistemale su un piatto da portata. Spolvera con prezzemolo tritato, un po’ di semi di sesamo, una spolverata di pepe nero e la scorza di limone grattugiata.

Infine irrora le fette di saganaki con succo di limone fresco, servile calde a tavola e TOH! MANGIALE!