Taramsalata una maionese che apre i pasti della Pasqua ortodossa.

Taramsalata è semplicemente deliziosa, cremosa e saporita. È una maionese a base di uova di pesce. Si tratta di uno dei meze tradizionali che, nella cucina greca ortodossa, viene consumato nel lunedì di quaresima e quindi 40 giorni prima della Pasqua. Spalmata su crostini di pita abbrustolita o come dip per verdure crude o patatine fritte è davvero deliziosa. 

Comincia oggi la mia ultima settimana nelle Cicladi da dove sto raccogliendo ricette tradizionali deliziose come questa Taramasalata: praticamente una salsa simile alla maionese ma a base di uova di pesce. Forse ti è capitato già di vederla nel banco frigo di qualche supermercato o di un negozietto che vende prodotti tipici greci.

Il fatto è che la taramasalata prodotta industrialmente ha un colore rosa piuttosto seducente (e forse ti salta in mente proprio quel colore) che non ha nulla a che vedere con quella fatta in casa. Questo ha fatto sì che molti pensano che sia a base di uova rosse di lompo, mentre invece è semplicemente addizionata con colorante alimentare.

La taramasalata tradizionale invece è preparata con la sacca delle uova fresche del merluzzo, che ha un colore che sta tra il giallo tenue e l’arancione chiaro, e che potrai ordinare in pescheria per ottenere la salsa cremosa e bianca di cui ti scrivo la ricetta.

Se non ami le salse troppo sapide puoi tenere in ammollo la sacca delle uova per alcuni minuti e a tuo gusto puoi aggiungere altri ingredienti  per arricchirla, come un po’ di aglio, paprika affumicata o prezzemolo fresco tritato.

Esiste anche una versione che vede una base di patate lessate in sostituzione al pane e che rende questa salsa ancora più spessa. Tutto sommato è più facile da preparare che da raccontare, dato che si tratta di frullare pochi ingredienti e il gioco è fatto. Preparala quando vuoi e considera che puoi conservarla fino a 5 giorni in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico.

Ingredienti 
100 g uova fresche di merluzzo
300 g mollica di pane bianco
180 ml olio extra vergine di oliva
Il succo di 1 limone
1 cipolla rossa piccola

Elimina eventuali pezzetti di crosta dalle fette di pane, in modo che resti solo la parte più morbida e bianca. Metti le fette in ammollo in acqua per qualche minuto poi elimina l’acqua e strizza bene il pane bagnato.

Metti il pane bagnato e strizzato nel robot da cucina, aggiungi la cipolla rossa tagliata a pezzetti e infine la sacca di uova di pesce. Frulla tutto velocemente aggiungendo poco a poco il succo di limone. A questo punto aziona il robot a una velocità media costante e versa l’olio di oliva a filo, lentamente, come se dovessi preparare una maionese, fino a ottenere una consistenza liscia e cremosa.

Assaggia la taramasalata e se la trovi troppo sapida (dipende dalle uova di pesce) puoi aggiungere un altro po’ di pane bagnato e strizzato e succo di limone e continuare a frullare.

Servi la taramasalata con crostini di pita croccanti, patatine fritte, pomodorini e TOH! MANGIALA!